F1, Gp Francia: pioggia e asfalto abrasivo preoccupano i piloti in vista della gara

F1, Gp Francia: pioggia e asfalto abrasivo preoccupano i piloti in vista della gara

Solo in 13 riescono a completare un giro, ma cresce la preoccupazione per la sicurezza del circuito

di Redazione ITASportPress

La Formula 1 è tornata dopo 28 anni sul circuito “Paul Ricard” di Le Castellet, ma il weekend francese si preannuncia difficile per i piloti a causa delle avverse condizioni meteorologiche. Se infatti Lewis Hamilton era stato il più veloce nelle due sessioni di libere del venerdì, la tornata di giri prevista per sabato mattina è stata annullata a causa della pioggia iniziata a cadere dopo appena tre minuti dal via.

Pista allagata, quindi, e prove condizionate, anche se più della metà dei piloti è riuscita a completare almeno un giro sull’asciutto. Il più veloce è stato Valtteri Bottas (1’33”666), la cui Mercedes sembra aver superato il guasto idraulico che lo aveva rallentato venerdì. Nessun crono per Hamilton, quinto Vettel. Cresce la preoccupazione in vista delle prove, legate anche alla sicurezza del circuito: le vie di fuga “nazionaliste” verniciate di rosso e blu sarebbero infatti abrasive togliendo ai piloti punti di riferimento sul tracciato.

Gp Francia, la tradizione è con la Ferrari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy