Russia, Kokorin e Mamaev aggrediscono funzionario statale in un bar

Russia, Kokorin e Mamaev aggrediscono funzionario statale in un bar

Video choccante riguardante i due calciatori della Nazionale russa

di Redazione ITASportPress

Una notte brava, come tante se ne registrano nel mondo del calcio. Ma quanto accaduto questa notte lascia veramente a bocca aperta. Il tutto coinvolge il centrocampista dello Zenit San Pietroburgo, Aleksandr Kokorin e Pavel Mamaev del Krasnodar, entrambi membri della Nazionale russa di calcio. In un bar del loro Paese, probabilmente ubriachi, i due amici hanno aggredito un funzionario statale, al quale gli è stata dapprima scaraventata addosso una sedia da Kokorin per poi essere colpito al volto da Mamaev. Immediatamente i due rispettivi club hanno preso le distanze dai due delinquenti, che ora rischiano seriamente il licenziamento. Ecco ciò che scrivono sul proprio sito ufficiale le due società.

ZENIT – “Condanniamo in assoluto le azioni del nostro calciatore. Ora valutiamo la punizione più adeguata da infliggergli. Siamo estremamente delusi da quanto assistito”.

KRASNODAR – “Quanto accaduto e documentato è assolutamente oltraggioso e lesivo per quanto riguarda l’immagine del nostro Paese. Non ci sono scuse ed ora studiamo il modo per rescindere il contratto con il calciatore”.

Il Ministro dello sport russo, Pavel Kolobkov, si dice amareggiato e consapevole che se verrà completamente dimostrata la colpevolezza dei due calciatori, Mamaev e Kokorin non giocheranno mai più con la maglia della Russia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy