Trento, si alza il sipario sul Festival dello Sport. Il ricco programma

Trento, si alza il sipario sul Festival dello Sport. Il ricco programma

L’evento è organizzato dalla Gazzetta dello Sport

di Redazione ITASportPress

Più di 100 eventi, oltre 150 ospiti e 15 diverse location: sono questi i principali numeri del Festival dello Sport, in programma a Trento dall’11 al 14 ottobre. Organizzato da La Gazzetta dello Sport e il Trentino, con il patrocinio del Coni e del Comitato paralimpico italiano, il Festival porterà a Trento campioni, allenatori, tecnici e autorità per raccontare e celebrare il sogno di tutti gli atleti e le squadre: il RECORD. Una maratona di eventi costruita come un’immensa inchiesta giornalistica dal vivo, con il coinvolgimento di oltre 50 giornalisti. Sport raccontato che però, al Festival, si potrà ovviamente anche praticare: le piazze di Trento ospiteranno infatti camp di basket, volley, atletica, ciclismo, arrampicata, scherma e skiroll. Ma non solo: una libreria di 800 metri quadri in piazza Duomo ospiterà le presentazioni dei libri sportivi in uscita. E una rassegna cinematografica scandirà i pomeriggi, mentre le serate di giovedì, venerdì e sabato si chiuderanno a teatro, con i Kataklò, Neri Marcoré e Federico Buffa sul palco.

LUNGO ELENCO Toccherà a Giacomo Agostini aprire la giornata di venerdì, quando in sella alla sua Morini ripercorrerà le strade della Trento-Bondone dove, 56 anni fa, segnò il primo dei suoi record. E poi: Francesco Moser e Bradley Wiggins; Sofia Goggia e Francesca Michielin; Federica Pellegrini; Ross Brawn e Jean Alesi; Alberto Contador; Patrizio Bertelli e l’equipaggio di Luna Rossa; Gigi Dall’Igna e Michele Pirro; Maurizio Arrivabene; l’universo dei paralimpici rappresentato da Bebe Vio, Martina Caironi, Francesca Porcellato, Giusy Versace, Markus Rehm e il presidente del Cip Luca Pancalli; Maurizia Cacciatori e Francesca Piccinini; Gianlorenzo Blengini e Simone Giannelli; Stefano Baldini e Davide Cassani; Federica Brignone e la mamma Ninna Quario; il Dream Team delle fiorettiste con Valentina Vezzali, Arianna Errigo, Elisa Di Francisca e Alice Volpi; Reinhold Messner, Adam Ondra e Simone Moro con Tamara Lunger; i gruppi sportivi militari con in testa Gregorio Paltrinieri e Simona Quadarella; Davide Oldani; il roster dell’Olimpia di Dan Peterson, con McAdoo, Meneghin, Pittis e Premier; i fratelli Abbagnale con Peppiniello Di Capua; Max Biaggi; Filippo Tortu con i compagni di staffetta di Mennea Tilli, Simionato, Pavoni e la moglie Manuela; Giorgio e Tania Cagnotto; la grande sorpresa Varenne e tanti altri ancora…

TRIPLETE L’Inter del Triplete sarà al Festival dello Sport venerdì 12 ottobre. L’appuntamento è all’Auditorium Santa Chiara di Trento alle 17.30: sul palco saranno presenti l’allora presidente nerazzurro Massimo Moratti, Marco Tronchetti Provera e il capitano – attuale vice-presidente – Javier Zanetti. Ma non saranno certo soli: con loro anche Diego Milito, l’uomo del gol decisivo in finale di Coppa Italia contro la Roma (5 maggio 2010), dell’1-0 contro il Siena che valse lo Scudetto (16 maggio) e della doppietta contro il Bayern  (22 maggio) che regalò la Champions League e – di fatto – lo storico Triplete nerazzurro. E altri campioni di quella mitica squadra

 IL CALCIO, LO SPORT RECORD NEL MONDO Gianni Infantino, presidente della Fifa, Aleksander Čeferin, presidente dell’Uefa, Andrea Agnelli, presidente dell’Eca e della Juventus e Urbano Cairo, presidente di Rcs MediaGroup, del Torino Fc e di Cairo Communication si confronteranno al Festival dello Sport sul futuro del calcio e sulle grandi sfide che lo attendono. L’appuntamento è per venerdì 12 alle 14.30, sul palco del Teatro Sociale di Trento. Tanti i temi da affrontare: dal Mondiale a 48 alla Champions sempre più ricca e spettacolare. Dalle minacce di Superlega agli equilibri della politica. Dal ruolo dei grandi club ai trasferimenti galattici come quello di Ronaldo. Dal Mondiale per club alla nuova Nations League. Dalle “minacce” (razzismo, violenza, corruzione) ai rapporti politici. Passando per la Var che sembra la vera rivoluzione moderna.

Un tempo si parlava soltanto di partite, formazioni, gol. Ma ormai presidenti e grandi istituzioni sono popolari come centravanti e allenatori. Per seguire le vicende del pallone sono utili non soltanto competenze tecniche e tattica, ma anche politiche e finanziarie. E al Festival dello Sport se ne parlerà con i più grandi protagonisti.

 

I MAESTRI DEL CALCIO Domenica 14 ottobre alle 15 saliranno in cattedra all’Auditorium Santa Chiara di Trento tre maestri d’eccezione: Carlo Ancelotti, Pep Guardiola e Arrigo Sacchi. Tre grandissimi allenatori che racconteranno il loro modo di lavorare, spiegando la loro idea di calcio e parlando dell’importanza della gestione del gruppo, attraverso gli esempi delle esperienze vissute ma guardando anche al futuro. Un viaggio nella bellezza del calcio che parte dal Grande Milan di Sacchi, capace di incantare tutti sul finire degli anni Ottanta fino a quello di Ancelotti, che si prese la scena all’inizio del Terzo Millennio passando per il Barcellona del tiqui-taca che è stato altrettanto capace di segnare un’epoca.

MALDINI Paolo Maldini sarà protagonista al Festival dello Sport sabato 13 ottobre, alle 12.30. L’appuntamento con lo storico capitano del Milan, oggi direttore per lo sviluppo strategico dell’area sport rossonera, è all’Auditorium Santa Chiara di Trento. Per Maldini parlano – appunto – i record: su tutti, quello di presenze in Serie A (647) e quello di presenze nel Milan (902). Ma in realtà c’è molto altro: la storia della sua famiglia che si intreccia con quella del Milan, il debutto in A a sedici anni e l’addio a quasi quarantuno, un passato da campione – in cui ha vinto 7 scudetti, 5 Champions League, 2 Coppe Intercontinentali, 1 Mondiale per club, 5 Supercoppe europee, 5 Supercoppe italiane e una Coppa Italia – che si intreccia con il suo presente da dirigente. Una carriera straordinaria che è l’emblema di questa prima edizione del Festival.

 NASH Dopo essere entrato recentemente nella Hall of Fame, Steve Nash farà parte anche del Festival dello Sport: il campione Nba salirà sul palco del Teatro sociale di Trento sabato 13 ottobre alle 11. Il due volte miglior giocatore della regular season americana ripercorrerà la sua incredibile carriera chiusa a 40 anni e durata 18 stagioni con Phoenix, Dallas e Lakers e impreziosita da due premi mvp. Il canadese, 8 volte All Star, è una delle point guard più forti di sempre e – soprattutto – occupa il terzo posto nella classifica dei migliori assistman di tutti i tempi con 10.335 passaggi.

TENNISTE Francesca Schiavone e Roberta Vinci saranno al Festival dello Sport domenica 14 ottobre. L’appuntamento con «le ragazze d’oro del tennis» è al Teatro sociale alle 16.30: una a fianco all’altra, la prima italiana a vincere un torneo dello Slam in singolare (Roland Garros 2010) e l’unica italiana in assoluto a imporsi su tutte le superfici (terra, indoor, erba e cemento). Due tenniste che, assieme a Flavia Pennetta e Sara Errani, hanno formato un quartetto di campionesse inimitabili che ha segnato un decennio magico e irripetibile per il nostro tennis in rosa. Un palmarès da brividi, sia a livello di squadra sia a livello individuale: quattro vittorie in Fed Cup, la Davis femminile, la vittoria al Roland Garros 2010 della Schiavone, quella della Pennetta agli Us Open 2015, lo Slam personale in doppio di Errani e Vinci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy