Ciclismo, Cipollini: “Nibali a Rio ha sbagliato: bastava offrire soldi a Henao e avrebbe vinto l’oro”

Ciclismo, Cipollini: “Nibali a Rio ha sbagliato: bastava offrire soldi a Henao e avrebbe vinto l’oro”

L’ex ciclista campione del Mondo su strada ha dato una sua chiave di lettura sulla prova su strada alle Olimpiadi di Rio

di Redazione ITASportPress

Mario Cipollini come spesso accade dice quello che pensa senza usare la diplomazia quando commenta le gare. L’ex ciclista campione del Mondo su strada ha dato una sua chiave di lettura sulla prova su strada alle Olimpiadi di Rio: «Non capisco perché Sagan non abbia partecipato alla gara in linea, scegliendo invece la mountain bike. Forse avrebbe potuto fare bene come Van Avermaet (il vincitore, ndr). Detto questo, Van Avermaet è riuscito a vincere anche perché Vincenzo Nibali non ha gestito bene il finale quando s’è ritrovato con Majka ed Henao (il siciliano era caduto in discesa, fratturandosi la clavicola sinistra, e disse addio ai sogni, ndr). Avrei capito se avesse rischiato trovandosi da solo, per aumentare il vantaggio. Ma non a metà discesa, in mezzo agli alberi, dove la strada era ombrosa, umida e scivolosa. Sarebbe stato sufficiente offrire un po’ di soldi a Henao e l’affare era fatto. Per Henao, che non è più di un corridore normale, una vittoria ai Giochi non avrebbe cambiato niente».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy