Parigi-Roubaix, Gilbert infrange il tabù. Beffato Politt allo sprint

Parigi-Roubaix, Gilbert infrange il tabù. Beffato Politt allo sprint

Prima volta per il belga nella classica del pavé

di Redazione ITASportPress

Transita a braccia alzate sopra al manubrio, Philippe Gilbert. Il belga vince la Parigi-Roubaix 2019 al termine di uno sprint con Nils Politt, unico avversario rimasto con lui fino alla fine. I due si erano avvantaggiati negli ultimi 10 chilometri, dopo aver preso parte all’azione decisiva promossa inizialmente dallo slovacco Peter Sagan e da altri tre corridori: Yves Lampaert, Sepp Van Marcke e Wout van Aert. La loro offensiva, iniziata ai meno 50, ha tolto di mezzo gli altri attesi protagonisti, a partire dal deludente Greg Van Avermaet. Nessuno degli attaccanti, però, è riuscito a reggere il ritmo del duo Gilbert-Politt. Lampaert si è accontentato del terzo posto, staccando uno spento Sagan. La volata non ha avuto storia: il belga si è imposto nettamente. Gilbert entra così nell’elite del ciclismo, avendo vinto quasi tutte le classiche monumento: Fiandre, Liegi, Mondiale e Lombardia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy