F1, in Giappone trionfa Hamilton: Ferrari giù dal podio

F1, in Giappone trionfa Hamilton: Ferrari giù dal podio

Assolo del pilota inglese a Sukuza, Vettel chiude sesto dietro a Raikkonen: Lewis può essere campione già a Austin

di Redazione ITASportPress

Su uno dei circuiti manifesto del Mondiale, quello di Suzuka, Lewis Hamilton mette l’accento a una stagione da incorniciare e ipoteca in maniera quasi definitiva il Mondiale 2018, il quarto negli ultimi cinque anni e il quinto della carriera del pilota inglese della Mercedes, che eguaglierebbe così Juan-Manuel Fangio.

Il Gp del Giappone, 17/a prova del campionato, è stato infatti un assolo di Hamilton, al nono successo stagionale. Un dominio, così come lo erano state le prove del sabato, dal primo all’ultimo giro, evidenziato dai distacchi: al secondo posto ha infatti chiuso il compagno di squadra Valtteri Bottas, distante ben undici secondi, davanti a Max Verstappen. Questa volta quindi niente giochi di squadra come a Sochi, lo strapotere della Mercedes è evidente, ma Hamilton ha fatto gara a sé.

Quanto alla Ferrari, dopo il sabato da incubo nelle prove, Vettel e Raikkonen hanno limitato i danni, ma il tedesco si è macchiato di un altro errore: partito ottavo, Seb aveva avuto un buono spunto, portandosi fino in quarta posizione, ma un tentativo sorpasso azzardato su Verstappen all’ottavo giro ha mandato la Rossa in testacoda. Gara compromessa, quindi, Vettel è ripartito dalla 19/a posizione, riuscendo però a risalire solo fino alla sesta piazza, dietro a un regolare Raikkonen, a propria volta toccatosi con Verstappen in avvio, ma mai in lotta per il podio e anzi relegato a quasi 20″ da Ricciardo, che ha chiuso al quarto posto.

A questo punto Hamilton potrebbe laurearsi campione del mondo già nel prossimo Gp, quello degli Stati Uniti ad
Austin: il vantaggio dell’inglese su Vettel è infatti salito a 67 punti: all’inglese basterà vincere con Vettel non meglio che terzo, arrivare secondo con il tedesco quinto o anche sesto se il ferrarista non andrà a punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy