Formula 1, Ferrari fa ben sperare e Vettel ci crede: “Nelle qualifiche dobbiamo spingere”

Formula 1, Ferrari fa ben sperare e Vettel ci crede: “Nelle qualifiche dobbiamo spingere”

Buone le sensazioni del team del Cavallino alla vigilia delle qualifiche del Gp del Bahrain

di Redazione ITASportPress

Le prove libere del Gran Premio del Bahrain hanno visto la Scuderia Ferrari Mission Winnow seguire un programma leggermente diverso dal consueto. L’obiettivo primario del team era infatti verificare l’efficacia delle misure adottate sulle SF90 di Sebastian Vettel e Charles Leclerc dopo il Gran Premio d’Australia.

FP1. Nei primi novanta minuti il team ha effettuato una serie di prove di valutazione che hanno permesso di verificare il lavoro svolto in diverse aree. Le due Ferrari sono risultate le vetture più veloci in pista: Charles, autore di 20 giri, ha fermato i cronometri sul tempo di 1’30”354, mentre Sebastian ha ottenuto 1’30”617 completando un totale di 21 giri. I due piloti hanno anche effettuato comparazioni di gomme e prove di set-up.

FP2. La sessione di libere serale ha offerto le condizioni più interessanti per effettuare delle simulazioni. Il cronometro è infatti scattato alle 18 locali (16 CET), la stessa ora alla quale domani inizieranno le qualifiche e appena dieci minuti prima del via del Gran Premio di domenica (17.10 CET). Come di consueto nei secondi 90 minuti le vetture hanno girato sia in configurazione gara che in modalità qualifica. Con poco carburante il più veloce è stato Sebastian che ha ottenuto come miglior tempo 1’28”846 che ha preceduto di poco Charles, capace di 1’28”881. Entrambi i piloti hanno completato 32 passaggi, portando il totale complessivo rispettivamente a 52 e 53 giri.

Sebastian Vettel #5. “La vettura non è ancora quella che ho guidato nei test di Barcellona, ma oggi è andata certamente meglio che in Australia. Di sicuro dobbiamo spingere in vista di domani, infatti non sono completamente soddisfatto del bilanciamento. Oggi la giornata è stata non facile, specie per l’asfalto che era molto scivoloso e rendeva difficile sfruttare appieno le gomme. Avevamo un programma diverso da quello degli altri ed è per questo che dobbiamo migliorare ancora per domani. Sono convinto che ci sia altro potenziale da tirare fuori dalla vettura in vista delle qualifiche”.

Charles Leclerc #16. “È un venerdì positivo: dal punto di vista del bilanciamento credo che siamo messi meglio che in Australia, ma è bene tenere i piedi per terra. Sono sicuro che i nostri rivali non abbiano mostrato pienamente il loro potenziale, per cui domani non sarà affatto una giornata facile. Nel complesso sono soddisfatto perché siamo riusciti a svolgere per intero il programma di giornata, riuscendo anche ad effettuare qualche giro in configurazione da qualifica visto che qui le FP3 non sono rappresentative a causa delle alte temperature. In macchina giro dopo giro mi sento meglio, ma domani dobbiamo riuscire a mettere insieme tutto”.

Mattia Binotto Team Principal. “Oggi ci siamo concentrati soprattutto sui problemi dell’Australia mettendo in atto un programma dedicato per cercare di verificare se abbiamo applicato i correttivi giusti. Per questo credo che il confronto con i nostri rivali sia piuttosto difficile da fare. Penso che la nostra situazione sia migliore rispetto a quella dell’Australia, detto questo sono convinto che i nostri avversari siano ancora molto forti e che i valori in qualifica e gara saranno molto molto vicini.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy