Giro d’Italia 2019, Sagan ci pensa: “Vorrei la maglia ciclamino…”

Giro d’Italia 2019, Sagan ci pensa: “Vorrei la maglia ciclamino…”

Lo slovacco, cresciuto ciclisticamente in Italia, è pronto a debuttare alla Corsa Rosa

di Redazione ITASportPress

Per il momento si sa che partirà da Bologna e, eccetto un breve sconfinamento a San Marino, resterà interamente in territorio nazionale. Ora in vista del Giro d’Italia 2019 arriva un’altra bella notizia, la quasi certa partecipazione di uno dei migliori corridori del mondo, nonché tra i più amati: Peter Sagan.

Ad anticiparlo è stato lo stesso slovacco, contestualmente al rinnovo con il Team Bora-Hansgrohe fino al 2021, alla vigilia della prova su strada del Mondiale di Innsbruck, dove Sagan cercherà lo storico poker di titoli iridati consecutivi, impresa che però sembra improba per le caratteristiche della prova.

Sagan, che non ha mai preso parte al Giro, è storicamente legato all’Italia, dove ha iniziato a correre con il Team Liquigas e dopo aver vinto per la sesta la classifica a punti del Tour de France (record di Zabel eguagliato), è pronto a puntare quella della Corsa Rosa: “L’Italia è il Paese in cui sono nato ciclisticamente, mi piace l’idea di correre il Giro per puntare a vincere qualche tappa e la maglia ciclamino” le parole dello slovacco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy