Giro d’Italia, presentata l’edizione 2019

Giro d’Italia, presentata l’edizione 2019

Partenza l’11 maggio da Bologna, ultima tappa a cronometro con arrivo all’Arena di Verona

di Redazione ITASportPress

Meno di un mese dopo la fine della stagione, sancita dal trionfo di Valverde al Mondiale di Innsbruck e di Thibaut Pinot al Giro di Lombardia, il mondo del ciclismo si tuffa già nel 2019 attraverso la presentazione della prossima edizione del Giro d’Italia, organizzata come sempre da Rcs Sport-La Gazzetta dello Sport, avvenuta a Milano.

Come già annunciato, sarà un Giro “italiano” e molto… emiliano: unico sconfinamento a San Marino, partenza l’11 maggio da Bologna, conclusione il 2 giugno all’Arena di Verona con una cronometro di 15,6 km. Previste 21 tappe, per 3.518,5 km totali, e un percorso impegnativo, ma equilibrato, con tre tappe a cronometro e frazioni di montagna con salite come il Gavia e il Mortirolo: il dislivello sarà di 46.000 metri.

Come sempre non mancheranno tappe-simbolo della storia del ciclismo e del paese. A Fucecchio la “Tappa Bartali” renderà omaggio a Indro Montanelli, nato proprio nel paese in provincia di Firenze, nel 1908. A Novi Ligure si celebrerà Fausto Coppi, mentre la sesta tappa con arrivo a San Giovanni Rotondo sarà dedicata a San Pio. Quella successiva, con arrivo a L’Aquila, sarà un omaggio al capoluogo abruzzese dieci anni dopo il devastante sisma che procurò oltre 300 morti.

“Torniamo a L’Aquila per porre sotto i riflettori la situazione che non è ancora completamente in ordine. Uno degli obiettivi del Giro d’Italia è quello di riaccendere i riflettori sulle vicende del nostro Paese” ha detto l’organizzatore Mauro Vegni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy