MotoGp, Lorenzo non correrà il Gp di Thailandia

MotoGp, Lorenzo non correrà il Gp di Thailandia

Una fissura al braccio costringe il maiorchino a disertare la gara di Buriram: probabile anche il forfait in Giappone

di Redazione ITASportPress

Un diciasettesimo posto, un ritiro e adesso una rinuncia. Questo il poco invidiabile esito degli ultimi tre Gp per Jorge Lorenzo, che si avvia quindi a un mesto finale di stagione e a un addio in sordina alla Ducati dopo aver vivacizzato la parte centrale del Mondiale con tre vittorie, le prime ottenute dal maiorchino con la scuderia di Borgo Panigale.

La notizia allora è che il futuro pilota della Honda non correrà il Gp di Thailandia, novità del calendario 2018, a causa dei postumi della caduta subita nelle libere di venerdì. Dopo un iniziale nulla osta dei medici, dopo che i primi esami non avevano rilevato la presenza di fratture, una lastra effettuata presso l’ospedale di Buriram non ha lasciato spazio al ducatista, alle prese con una fissura nella parte finale del radio destro.

“Sembrava tutto troppo bello per essere vero, che non mi fossi fatto nulla nella caduta, invece c’è questa fissura che mi fa molto male e che mi impone di tenere bloccato e a riposo il polso per le prossime due settimane” il “bollettino” diramato dallo stesso pilota.

Un momentaccio, quindi, che potrebbe proseguire, dato che è altamente probabile l’assenza anche dal Gp del Giappone a Motegi, in calendario per tra due settimane.

“Correre qui in Thaliandia avrebbe avuto senso solo se fossi stato in testa al Mondiale, così invece sarebbe solo un rischio inutile” ha concluso Lorenzo, che, fuori anche dalla lotta per il secondo posto nel Mondiale, pensa inevitabilmente al futuro…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy