Formula 1, la Fia fa marcia indietro: fori nei cerchi praticati dalla Mercedes dichiarati regolari

Formula 1, la Fia fa marcia indietro: fori nei cerchi praticati dalla Mercedes dichiarati regolari

La Federazione ha deciso di consentire lo stratagemma utilizzato dalla casa di Stoccarda negli scorsi Gp prima di Austin

di Redazione ITASportPress

Nei giorni precedenti al GP di Austin di Formula 1 avevano sollevato polemiche i fori praticati dalla Mercedes nei cerchi delle monoposto di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Questi servivano a far defluire il calore generato dall’impianto frenante in modo da non provocare una maggiore usura delle gomme. A sollevare il caso è stata la Ferrari che aveva denunciato la cosa alla Fia che ha provveduto a dichiarare lo stratagemma una ‘irregolarità limitata’.

I fori erano stati definiti utilizzabili, nonostante la Mercedes abbia deciso di fare un passo indietro sigillandoli, il ché ha portato Hamilton a non vincere il Gp degli Stati Uniti, chiuso al terzo posto alle spalle di Raikkonen e Verstappen, andando in sofferenza soprattutto con le gomme posteriori, e Bottas a chiudere quinto alle spalle di Vettel, accusando gli stessi problemi del compagno di scuderia.

Ora, però, la Fia ha nuovamente fatto un passo indietro, e la soluzione adottata dal team di Brackley sarà già utilizzabile dal Gp del Messico fino a fine stagione. Ma sicuramente la questione non è chiusa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy