Pallanuoto, da stasera a Messina la final six per lo scudetto donne

Pallanuoto, da stasera a Messina la final six per lo scudetto donne

Le migliori sei squadre della stagione regolare si affrontano a Messina dal 20 al 22 maggio nel Complesso Sportivo Cappuccini.

di Redazione ITASportPress

Le migliori sei squadre della stagione regolare si affrontano a Messina dal 20 al 22 maggio nel Complesso Sportivo Cappuccini. Sette partite, con dirette e differite su Rai Sport, per assegnare lo scudetto numero 32 e definire le qualificazioni alle competizioni europee per club della prossima stagione: prima, seconda e terza in Euro League.
Formula nuova per il campionato, simile a quella di Champions League, con quarti, semifinali e finali in sede unica. Le prime due della regolar season, Plebiscito Padova e Waterpolo Despar Messina, accedono direttamente in semifinale, dove Padova attende la vincente di Mediostar Prato-Rapallo Pallanuoto e Messina riceve la vincente di Bogliasco Bene-L’Ekipe Orizzonte.
L’impianto, collaudatissimo, del Complesso Sportivo Cappuccini, è già stato teatro di eventi nazionali e internazionali della pallanuoto femminile; dalla più recente Final Four di Coppa Italia 2015 con Plebiscito Padova, Despar Messina, Rari Nantes Imperia e Rari Nantes Bogliasco, alla meno recente tappa del girone Europa 2 di World 2010 con Ungheria, Russia, Germania, Gran Bretagna e Italia.

Il cammino delle finaliste verso Messina
Percorso netto per le campionesse d’Italia in carica del Plebiscito Padova con 18 vittorie in altrettante partite, 232 gol fatti e 80 subiti. Mai in discussione il secondo posto della Despar Messina, che ha mantenuto sempre la distanza di sicurezza dal gruppo delle inseguitrici, con 14 vittorie, un pareggio e tre sconfitte, 196 gol fatti e 105 subiti. La Rari Nantes Bogliasco ha chiuso al terzo posto, andando a vincere l’ultima di campionato proprio a Messina (6-5), con 10 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, 173 gol fatti e 133 subiti; la squadra di Mario Sinatra ha impreziosito la sua stagione con la vittoria della Coppa Italia nella Final Six di marzo al Polo Natatorio – Centro Federale di Ostia (Roma). La Mediostar Prato ha chiuso al quarto posto, stessi punti del Bogliasco ma in svantaggio negli incontri diretti, con 11 vittorie, un pareggio e 6 sconfitte, 167 gol fatti e 130 subiti. Quinto il Rapallo Pallanuoto con 10 vittorie, un pareggio e 7 sconfitte (154 e 140) e sesta L’Ekipe Orizzonte Catania con 8 vittorie e 10 sconfitte (200 e 207) che fino all’ultima giornata ha lottato con la Citta di Cosenza per l’ultimo ingresso disponibile nella Final Six.

I palmares delle finaliste di Messina
Plebiscito Padova uno scudetto e una Coppa Italia; Rari Nantes Bogliasco una Coppa Italia; Rapallo Pallanuoto uno scudetto, una Coppa Italia e una Coppa LEN; L’Ekipe Orizzonte 19 scudetti, 8 Coppe del Campioni, una Supercoppa LEN, 3 Coppa Italia.

Il calendario della Final Six scudetto

Venerdì 20 maggio
Ore 19.15 Quarto di finale 1 Bogliasco Bene-L’Ekipe Orizzonte
differita Rai Sport 1 sabato 21 maggio alle 11.15
Ore 21.15 Quarto di finale 2 Mediostar Prato-Rapallo Pallanuoto
diretta Rai Sport 1

Sabato 21 maggio
Ore 15.00 Finale 5°/6° posto perdenti quarti di finale
Ore 19.15 Semifinale 2° Despar Messina-vincente quarto di finale 1
differita Rai Sport 2 domenica 22 maggio alle 11.15
Ore 21.15 Semifinale 1° Plebiscito Padova-vincente quarto di finale 2
differita Rai Sport 2 alle 23.30

Domenica 22 maggio
Ore 13.00 Finale 3°/4° posto perdenti semifinali
Ore 19.15 Finale 1°/2° posto vincenti semifinali
diretta Rai Sport 2

Giudice arbitro Giuliano Tenenti; arbitri Cristina Taccini, Massimo Calabrò, Stefano Scappini, Arnaldo Petronilli, Raffaele Colombo e Marco Ercoli.

L’albo d’oro del campionato di serie A1

Dal 1985 al 1991 Volturno di Santa Maria Capuavetere
Dal 1992 a 2006 Orizzonte Catania
Nel 2007 Fiorentina Waterpolo
Dal 2008 al 2011 Orizzonte Catania
Nel 2012 Pro Recco
Nel 2013 Rapallo Pallanuoto
Nel 2014 RN Imperia 57
Nel 2015 Plebiscito Padova

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy