Pallanuoto, World League: Italia battuta dalla Serbia in semifinale

Pallanuoto, World League: Italia battuta dalla Serbia in semifinale

“Abbiamo incamerato buone indicazioni per il futuro – spiega il CT Campagna – e, quindi, dove intervenire per migliorare”

di Redazione ITASportPress

La corazzata Serbia batte 7-4 una convincente e coriacea Italia nella prima semifinale della Superfinal della World League in corso di svolgimento a Huizou. Il primo squillo del match è di Francesco Di Fulvio dopo novanta secondi, poi Cuk e Rasovic segnano le reti del 2-1 che chiude il parziale d’apertura. Il gol di Figlioli a 2’49”  del secondo tempo porta gli azzurri sul 2-2 ma una doppietta di Filipovic consente ai campioni del mondo e d’Europa di andare sul 4-2 di metà gara. Il Settebello, nonostante una preparazione finalizzata ai giochi olimpici di Rio e quindi una condizione atletica non ottimale, resta in scia della squadra di Savic. Figlioli supera nuovamente Mitrovic (4-3); Aleksic dai due metri fulmina Del Lungo per il 5-3 con cui termina il terzo quarto. Massimo vantaggio serbo in apertura di ultima frazione con Filipovic (6-3); Fondelli riporta l’Italia a meno due (6-4). Il gol di Aleksic in superiorità a 4’46” (7-4) taglia definitivamente le gambe ai ragazzi di Campagna che affronteranno domenica nella finalina per il terzo posto la perdente della semifinale Grecia-Usa. Per la Serbia la possibilità, in caso di successo nella finalissima, di vincere la quarta World League consecutiva, l’undicesima della sua storia.
“Abbiamo incamerato buone indicazioni per il futuro – spiega il CT Campagna – e, quindi, dove intervenire per migliorare. Sono contento della prestazione dei ragazzi: abbiamo tenuto botta fisicamente alla squadra favorita per Rio, nonostante avessimo in acqua un solo centroboa”.

ITALIA-SERBIA 4-7

Italia: Del Lungo, Di Fulvio 1, Gitto, Figlioli 2, Fondelli 1, Bodegas, Figari, Nora, Presciutti C., Luongo, Giacoppo, Presciutti N., Vassallo. All. Campagna
Serbia: Pijetlovic G., Rasovic 1, Gocic, Randelovic, Cuk 1, Pijetlovic D., Ubovic, Aleksic 1, Jaksic 1, Filipovic 3, Subotic, Mitrovic S., Mitrovic B. All. Savic
Arbitri: Naumov (Rus) e Alexandrescu (Rou)
Note: parziali 1-2, 1-2, 1-1, 1-2. In porta per la Serbia il numero 13, Mitrovic B. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 1/10 e Serbia 2/9 + un rigore. Spettatori 700 circa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy