Atletico Madrid, Godin in lacrime: “Sono i miei ultimi giorni qui”. Andrà all’Inter

Atletico Madrid, Godin in lacrime: “Sono i miei ultimi giorni qui”. Andrà all’Inter

Il centrale dei Colchoneros ha parlato in conferenza stampa

di Redazione ITASportPress

Il centrale difensivo dell’Atletico Madrid Diego Godin ha deciso di parlare in conferenza stampa per annunciare l’addio ai Colchoneros e quindi per comunicare l’approdo all’Inter, con l’accordo fra le parti avvenuto già da tempo: “Ringrazio tutti, dal presidente alla squadra – ha detto l’uruguaiano, commosso e nervoso -, farò le mie ultime due partite con l’Atletico. Volevo comunicarlo io in prima persona perché sono tifoso di questa squadra: 9 stagioni in cui mi sono trovato come in una famiglia, non avrei mai immaginato di vivere un momento così. Sono cresciuto tantissimo come giocatore e come persona, ho portato umiltà, sacrificio e rispetto, gli stessi valori che mi hanno insegnato i miei genitori”.

Sui motivi dell’addio: “Più volte ci siamo incontrati io e il club per il rinnovo, ma a quanto pare non è stato mai trovato un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Si chiude così l’avventura più bella della mia carriera e della vita. Sono orgoglioso di aver vestito la maglia dell’Atletico Madrid. Me ne vado a testa alta, in passato rifiutai altre offerte. Auguro al club di continuare a lottare e vincere altri titoli”.

Sui tifosi: “Abbiamo condiviso tantissime esperienze insieme, momenti belli e meno belli. Credo di aver fatto abbastanza e voglio ringraziare veramente tutti”.

Naturalmente Godin andrà all’Inter: “I cambiamenti ti fanno migliorare e crescere, non mi pento di tale scelta, nonostante tantissimi mi abbiano chiesto di rimanere. Dai tifosi ai miei cari”.

Ha preso parte, ovviamente, alla conferenza il presidente del club Enrique Cerezo: “Ringraziamo un calciatore che ha dato tutto per questa maglia. Siamo tutti orgogliosissimi di Godin, ha dato tutto ogni volta che ha vestito i nostri colori. Ti sei battuto per te e per i tuoi compagni, indossando con orgoglio la fascia da capitano. A partire dalla prossima stagione giocherai in un altro club, ma sappiamo che vada come vada tu resterai sempre un nostro grande tifoso. L’Atletico è la tua famiglia, il Wanda la tua casa, ti auguriamo buona fortuna per il tuo futuro. Se dentro al campo sei un campione, fuori sei ancora più campione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy