Bayern, Salihamidzic e Matthäus in coro: “Ancelotti, il problema era la lingua”

Bayern, Salihamidzic e Matthäus in coro: “Ancelotti, il problema era la lingua”

Dietro la decisione del club bavarese di sollevare dall’incarico il tecnico di Reggiolo ci sarebbe il legame non tanto stretto di quest’ultimo con il tedesco

di Redazione ITASportPress

I tifosi del Bayern Monaco si chiedono i perché dell’esonero di Carlo Ancelotti. Uno dei motivi per il quale il tecnico di Reggiolo è stato sollevato dall’incarico è quello relativo alla lingua, come spiegato da Hasan Salihamidzic in conferenza stampa: Intanto ammetto che mi dispiace molto che sia successo questo perché ho avuto un bel rapporto con Ancelotti. Non era per lui una situazione facile visto che la squadra non stava giocando bene. La partita di Parigi è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso anche perché chi è rimasto in panchina non era felice. Non ha ottenuto dai giocatori in campo delle risposte positive e abbiamo capito che la situazione stava sfuggendo di mano. Adesso i calciatori devono dare di più perché abbiamo importanti obiettivi da raggiungere. Per il momento in panchina ci starà Sagnol, ma presto arriverà un nuovo allenatore e speriamo che parli la lingua tedesca…”.

Chi è d’accordo con il punto di vista del direttore sportivo del club campione di Germania è Lothar Matthäus, leggenda dei bavaresi, che a riguardo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Sky: Il motivo principale dell’esonero è stato sicuramente che alcuni giocatori, che per il Bayern Monaco hanno fatto tanto in questi anni, non si capissero con Ancelotti. E probabilmente anche lui non si intendeva con loro perché nelle ultime settimane era diventato evidente che qualcosa tra squadra e allenatore non funzionasse. Il nuovo tecnico dovrà parlare assolutamente il tedesco. Sia Ancelotti che Guardiola ci hanno provato all’inizio in conferenza stampa a parlare il tedesco, ma con il tempo hanno optato per l’inglese: questo era un segnale del fatto che non fossero al 100% dietro alla società, perché in un anno e mezzo non si è imparata la lingua”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy