Borussia Dortmund, Sancho e quel tatuaggio per il fratellino che non c’è più

Borussia Dortmund, Sancho e quel tatuaggio per il fratellino che non c’è più

L’attaccante si è fatto incidere sulla pelle alcuni versi da lui scritti in memoria del fratello

di Redazione ITASportPress

Un tatuaggio che ha un significato profondo, e che si porta dietro un dolore enorme. Quei segni sul braccio di Jadon Sancho, giocatore del Borussia Dortmund, sono una poesia dedicata al fratellino, morto quando lui aveva soltanto cinque anni. Versi scritti dallo stesso attaccante, che ha deciso di inciderseli sulla pelle come fonte di ispirazione. “Tu ed io resteremo insieme, ci hai reso felici, ci hai portato gioia, tu eri un bambino speciale. Non vedevo l’ora di crescere, di insegnarti il calcio e vincere la coppa. Ma te ne sei andato, cosa posso fare? Fratellino, ti amiamo”, si legge sul braccio del calciatore.  Parole che Sancho porta con amore, sottolineando così: “Tutto quello che voglio è renderlo orgoglioso. È la mia ispirazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy