Rebic pensa di aver segnato il “Gol dell’ex”…ma non è così!

Rebic pensa di aver segnato il “Gol dell’ex”…ma non è così!

Il croato dopo essere andato in gol non ha esultato, ma ha sbagliato squadra

di Redazione ITASportPress

Non esultare dopo un gol contro la ex squadra è una scena normale per un attaccante. Questo lo sa anche Ante Rebic, che però si è reso protagonista di un curioso malinteso in occasione dell’ultima giornata di Bundesliga. Il suo Eintracht, che nella ventesima giornata di campionato se la vedrà con la capolista Borussia Dortmund, ha giocato ieri contro il Werder Brema. Proprio Rebic non ha esultato dopo il gol del momentaneo 1-1 nonostante la sua bella rete. Il motivo? Il quotidiano tedesco Bild riporta la versione fornita dall’ufficio stampa dell’Eintracht: Rebic era convintissimo di giocare contro il Lipsia, club in cui è stato nella stagione 2014/15. Sì, ha sbagliato squadra, perché la gara contro i suoi vecchi compagni – in realtà – è fissata per sabato 9 febbraio. Certo, capire da dove sia nato l’errore è una sicuramente difficile  se non per altro che le maglie dei due club sono decisamente diverse, così come i giocatori e l’allenatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy