Aggredirono funzionari del ministero russo: chiesti 18 mesi di detenzione per Kokorin e Mamaev

Aggredirono funzionari del ministero russo: chiesti 18 mesi di detenzione per Kokorin e Mamaev

La procura ha deciso la pena

di Redazione ITASportPress

Arrivano importanti sviluppi per i due calciatori russi Kokorin e Mamaev che lo scorso ottobre furono protagonisti di un’aggressione in un bar a due funzionari del ministero russo.

Secondo quanto si apprende da Record, i giocatori anche della Nazionale starebbero andando incontro ad una pena detentiva superiore ad un anno. Pavel Mamaev e Alexander Kokorin, tesserati rispettivamente di Krasnodar e Zenit San Pietroburgo, agli arresti dallo scorso ottobre, nelle ultime ore avrebbero ricevuto dalla procura di Mosca una condanna ad un anno e cinque mesi di reclusione per il primo, e un anno e sei mesi per il secondo con l’accusa di aggressione e vandalismo.

Tra gli aggressori, quella sera, anche il fratello di Kokorin. A farne le spese, soprattutto, fu Denis Pak che subì un forte trauma cranico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy