Chapecoense, Martinuccio: “L’infortunio mi ha salvato la vita. Sento profondo dolore per i miei compagni”

Chapecoense, Martinuccio: “L’infortunio mi ha salvato la vita. Sento profondo dolore per i miei compagni”

Le dichiarazioni rilasciate a ‘Radio La Red’

Commenta per primo!

Un infortunio che gli ha salvato la vita. Alejandro Martinuccio, attaccante del Chapecoense non è partito con la squadra a causa di un problema che non gli ha permesso di essere a disposizione per la partita di andata della finale della Coppa Sudamericana contro l’Atletico Nacional. Il giocatore argentino ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di ‘Radio La Red’: “Siamo qui in attesa nel club, nessuno sa niente. Si dice che siano cinque i sopravvissuti. Siamo in attesa  di un miracolo. Io sono ancora in vita perchè ho subito un infortunio e non sono partito con la squadra. Sento un profondo dolore per i miei compagni, l’unica cosa che posso dire è di pregare per loro”.


0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy