Chelsea, Fabregas: “Dura stare in panchina, voglio fare aprire gli occhi a Conte”

Il centrocampista dei Blues: “Il mio allenatore merita rispetto, perché vuole vincere e se non mi fa giocare c’è sempre una ragione”

Commenta per primo!

Cesc Fabregas non sta vivendo il miglior periodo della sua carriera. Il centrocampista del Chelsea non riesce a trovare spazio nell’undici titolare di Antonio Conte. L’ex Barcellona ha messo a segno una doppietta decisiva nella vittoria contro il Leicester nella Coppa di Lega inglese; queste le sue parole ai media britannici: “Dopo 13 anni in cui ho giocato praticamente sempre, non nego che questa situazione sia dura per me. Mi sento come un ragazzino che deve allenarsi per provare a guadagnarsi un posto in squadra, come facevo all’Arsenal a 16 anni. Il mio allenatore merita rispetto, perché vuole vincere e se non mi fa giocare c’è sempre una ragione. Spero di fargli aprire gli occhi e dimostrargli che merito di giocare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy