Krasnodar, club non consegna l’auto alla moglie di Mamev dopo l’arresto per rissa del calciatore

Krasnodar, club non consegna l’auto alla moglie di Mamev dopo l’arresto per rissa del calciatore

Strana decisione del club russo che ha di fatto trattenuto l’auto di proprietà del centrocampista

di Redazione ITASportPress

Pavel Mamaev calciatore del Krasnodar, si è reso protagonista, insieme al calciatore dello Zenit Kokorin, di una selvaggia aggressione ai danni di Denis Pak, un alto funzionario del Ministero del Commercio russo. I due, probabilmente ubriachi, hanno picchiato l’uomo, inveendo con imprecazioni, calci, pugni e scagliandogli contro una sedia. Mamaev da due mesi è in carcere. Alana, moglie del centrocampista ha dichiarato che il club non le ha dato l’auto del giocatore, una Mercedes AMG G63. L’auto è di proprietà di Mamaev che dal giorno della sua disavventura l’ha parcheggiata nella sede di allenamento.”La macchina appartiene alla nostra famiglia” ha spiegato Alana – “Quando ho saputo che l’auto era ancora nella sede di allenamento, ho deciso di riportarla nel cortile di casa ma il club mi ha impedito questo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy