Le spese pazze del Lipsia: 20 milioni per due sedicenni

Le spese pazze del Lipsia: 20 milioni per due sedicenni

La linea verde della società di proprietà della Red Bull sorprende il mercato internazionale

di Redazione ITASportPress

Il Red Bull Lipsia è la forza emergente del calcio tedesco. E in breve tempo è facile immaginarlo che lo sarà anche di quello europeo. La squadra allenata da Ralph Hasenhüttl ha conquistato il secondo posto in Bundesliga da neopromossa e ha disputato un dignitoso girone di Champions, pur chiuso al terzo posto con annessa retrocessione in Europa League.

Anche quest’anno in campionato il Lipsia veleggia ai primi posti, complice anche la politica dei giovani intrapresa dalla proprietà. Pur disponendo di notevoli mezzi economici, infatti, la filosofia del club è quella di investire sui giovani. Anzi, giovanissimi e di investirci parecchio.

Paradigmatico quanto accaduto durante la sessione di mercato di gennaio, che ha visto il Lipsia spendere 20 milioni, tutti per assicurarsi due gioiellini di 16 anni.

Il primo è Umaro Embalo, classe 2001 di proprietà del Benfica, già in forza al Lipsia, ma in prestito: il riscatto da 15 milioni è a un passo così come il debutto in Bundes, dove diventerebbe il giocatore più giovane del campionato.

Il resto del budget sarà destinato a Mads Bidstrup, del Copenhagen, centrocampista centrale e capitano della nazionale danese Under 16. Quasi tutto fatto pure qui. E il Bayern, per una volta, è rimasto a guardare…

Lipsia-Bayern, ecco il… Var 2.0

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy