Guti non ha dubbi: “Un giorno voglio allenare il Real Madrid. Sorpreso dal ritorno di Zidane. E sul mercato…”

Guti non ha dubbi: “Un giorno voglio allenare il Real Madrid. Sorpreso dal ritorno di Zidane. E sul mercato…”

“Messi o CR7? Entrambi: Messi ha più talento ma Ronaldo è un bomber assoluto”

di Redazione ITASportPress

Quindici stagioni in prima squadra, ora l’esperienza da vice-allenatore in Turchia, al Besiktas ma il sogno di Guti è quello di tornare a casa, a Madrid, ad allenare il Real. Lo rivela lo stesso ex centrocampista in una lunga e interessante intervista a Marca.

Dalla stagione negativa dei Blancos, alle aspettative per il futuro con il ritorno di Zidane e non solo. L’ex madrileno affronta tutti i temi d’attualità di casa merengues.

STAGIONE – “L’annata del Real Madrid? Come un madridista l’ho vissuta come loro, male. È una stagione complicata, dopo alcuni anni meravigliosi che abbiamo vissuto in Europa. Queste cose nel calcio succedono. Sono cicli che prima o poi avvengono. Era inevitabile, bisognava solo capire se sarebbe stata questa stagione o la prossima. È stato quest’anno e ora dobbiamo cercare di essere calmi e cercare le soluzioni migliori”, ha detto Guti parlando da vero tifoso e sostenitore del Real Madrid.

ZIDANE E MERCATO – “Il ritorno di Zidane mi ha sorpreso. Ha fatto grandi cose per il Real Madrid e lo lega una buona amicizia a Florentino Perez. Credo che se il suo ritorno farà bene al Real Madrid noi tutti sostenitori dei Blancos ne saremo felici. Il mercato? Credo sia diventato pazzo. Non solo il costo dei trasferimenti ma anche gli ingaggi. Però, se si possono pagare cifre così vuol dire che le produci. Credo che il Real Madrid non avrà problemi a fare acquisti nella prossima sessione, ma deve capire quali siano i suoi reali obiettivi. Alla fine i talenti ce li ha in casa. La qualità dei giocatori in rosa è alta. Deve capire cosa serve in assoluto e prenderlo”. Infine, sull’eterna sfida tra Messi o Ronaldo, Guti non si sbilancia e spiega: “Direi tutti e due. Messi ha più talento ma Ronaldo è un bomber assoluto, ha più ambizione e si è fatto da sé. Credo sia incredibile che CR7 abbia vinto cinque Pallone d’Oro nell’era di Messi”.

SOGNO – In una stagione così travagliata, dopo Lopetegui e Solari, anche Guti aveva creduto di poter avere la sua occasione: “Non lo posso negare. Ci avevo anche pensato. Però devo dimostrare ancora tanto sotto questo punto di vista e credo che un giorno avrò la mia occasione. Se fossi stato anche al Real Madrid avrei avuto le mie chance di allenarla subito, ma un giorno spero di tornare e di diventare l’allenatore”.

marca5

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy