Iñaki Williams choc: “Faccio uso di pastiglie per affrontare la stanchezza…”

Iñaki Williams choc: “Faccio uso di pastiglie per affrontare la stanchezza…”

“Non mi piace abusare, ma a volte chiedo ai medici di darmi qualcosa”

di Redazione ITASportPress

Lunga intervista rilasciata dall’attaccante spagnolo di origine ghanese a Iñaki Williams a Marca. Il centravanti dell’Atletico Bilbao si è aperto al quotidiano iberico rivelando anche qualche aspetto poco conosciuto della sua vita da calciatore.

FELICE – Praticamente una vita a Bilbao e finalmente un bel riconoscimento: l’attaccante è stato eletto giocatore del mese: “Sto vivendo un grande momento. Ho giocato sempre e mi sento molto bene. Sogno di vincere un trofeo qui con l’Atletico Bilbao. Non salto una partita dall’aprile 2016? Sono fortunato. Gli allenatori hanno sempre creduto in me, ho avuto anche la forma fisica dalla mia parte e nessun infortunio”. Arrivato a 104 gare consecutive giocate e ben 4 allenatori diversi ma che lo hanno sempre voluto in campo: “Sono un privilegiato. Senza infortuni si sta bene”.

CHOC – Ma tra un sorriso e un altro, ecco la rivelazione che lascia di sasso: “Perché a volte sono teso dopo le gare? Il calcio richiede concentrazione e devi dare tutto per vincere. Devi dare tutto te stesso per vincere e quando esco dal campo sono davvero senza forze”. E a proposito di fatica: “Se faccio uso di pastigle per dormire e riposarmi? Sì, è vero. Ci sono momenti in cui è impossibile addormentarsi a causa della stanchezza e perché hai mille cose per la testa. Soprattutto quando si perde o le cose non sono andate bene come volevi. Non mi piace abusare delle pastiglie, ma a volte chiedo ai medici di darmi qualcosa. I giocatori di calcio hanno momenti difficili in cui non ci riposiamo, con troppe cose per la testa e un piccolo aiuto non fa mai male”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy