Manchester City, Guardiola all’attacco del calcio inglese: “Si gioca troppo, i calciatori vanno protetti”

Manchester City, Guardiola all’attacco del calcio inglese: “Si gioca troppo, i calciatori vanno protetti”

Il tecnico catalano è sbottato al termine della gara vinta contro il Watford

di Redazione ITASportPress

Pep Guardiola sta dominando la Premier con il suo Manchester City, eppure il gradimento del tecnico catalano nei confronti del calcio inglese sembra già ai minimi storici.

Dopo la vittoria sul Watford, infatti, Guardiola è stato protagonista di un duro attacco nei confronti delle abitudini inglesi. Tema, l’eccessivo numero di partite e la scelta di condensare il campionato durante il periodo natalizio:

“Così si uccidono i giocatori. Rispetto all’ultima partita abbiamo cambiato cinque elementi, non per mia scelta. So che qui lo spettacolo deve sempre andare avanti e che è tradizione giocare a Natale, ma questa situazione non è normale e in questo modo non viene protetta la salute dei calciatori”.

“La Federazione non pensa a questo, ma dovrebbe farlo – ha proseguito Guardiola – Il calcio non è la pallacanestro o il tennis, c’è bisogno di più tempo di recupero da una partita all’altra, non si può giocare ogni due giorni”.

Manchester City inarrestabile, Guardiola si esalta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy