Manchester United, Mourinho: “Se piove a Londra colpa mia così come i problemi dopo la Brexit”

Manchester United, Mourinho: “Se piove a Londra colpa mia così come i problemi dopo la Brexit”

Il tecnico portoghese respinge le critiche dopo la vittoria di oggi in rimonta contro il Newcastle

di Redazione ITASportPress

Il Manchester United vince in rimonta la sfida contro il Newcastle. L’undici di Jose’ Mourinho, sotto di due reti alla fine del primo tempo per l’uno-due di Kenedy e Muto al 7′ e 10′; risponde nella ripresa con Mata e Martial al 25′ e 31′ e poi trova il gol partita al 45′ con Alexis Sanchez. Per i Red Devils l’ottavo posto a quota 13, a sei lunghezze dalle capolista Liverpool e Manchester City. José Mourinho ancora una volta è un manager dalle mille vite. L’esonero, nonostante le rassicurazioni del club, sembrava inevitabile, ma nella ripresa tutto capovolto. I tifosi acclamano Mourinho e lui, dopo un gestaccio rivolto alle telecamere durante il match, nelle dichiarazioni dopo gara dichiara: “Mai vista nei miei 55 anni una caccia all’uomo come quella di cui sono stato oggetto. Io posso fronteggiare certe situazioni, ma la squadra, soprattutto i giovani, hanno giocato con la paura addosso. Una vera caccia alle streghe. Io nel mezzo, così se vado a Londra e nella capitale piove, sarà colpa mia. Se ci sono problemi con la Brexit (uscita del Regno Unito dall’Unione Europea) diranno che sono io il colpevole “- spiega Mourinho alla BBC.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy