Cech si ritira, Mourinho si autocelebra: “Sono stato io a dargli la maglia numero 1…”

Cech si ritira, Mourinho si autocelebra: “Sono stato io a dargli la maglia numero 1…”

Il portoghese ricorda di essere stato il primo ad aver creduto nel portiere in giovane età

di Redazione ITASportPress

Ha annunciato il ritiro con un messaggio pubblicato sui social, Petr Cech, portiere dell’Arsenal ed ex Chelsea, lascerà il mondo del calcio al termine della stagione in corso. Uno dei pochi fuoriclasse tra i pali, vent’anni di carriera e 15 in Premier League con le maglie dei Gunners e dei Blues. Detentore del record di clean sheets nel campionato inglese e tutti i trofei possibili vinti in carriera.

C’è chi, come un suo ex tecnico, lo celebra e, è proprio il caso di dirlo, si prende anche qualche merito per la carriera vincente del portiere ceco. José Mourinho, infatti, lo ha allenato al Chelsea e lo ha voluto come primo portiere. Arrivati a Londra insieme nel 2004, il tecnico portoghese ha eletto Cech come estremo difensore titolare e gli ha affidato la porta del suo Chelsea. Intervistato da Sky Sports News, l’allenatore, da poco esonerato dal Manchester United, ha parlato così del calciatore:

GRANDE CARRIERA – Solito SpecialOne nelle prime affermazioni: “Sono onorato di essere stato il manager che, in tenera età, ha dato a Petr la maglia numero uno della Premier League”. Ma poi, ecco i giusti meriti al portiere: “Dopo quel giorno, è stato tutto merito suoi. Tutti i recordo sono suoi, le sue prestazioni, i suoi clean sheets, i suoi titoli e la sua professionalità. È una grande perdita per il calcio, ma la storia non può essere cancellata. Voglio fargli tante congratulazioni per una carriera così straordinaria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy