Chelsea, Christensen sbotta: “Voglio giocare. Ho 22 anni, non posso avere pazienza all’infinito…”

Chelsea, Christensen sbotta: “Voglio giocare. Ho 22 anni, non posso avere pazienza all’infinito…”

Il difensore è chiuso dai compagni di reparto

di Redazione ITASportPress

In casa Chelsea non sono tutte rose e fiori. Il gioco di Sarri e la classifica di Premier League sono le note dolci di questo avvio di stagione, ma c’è chi non riesce ad essere totalmente felice per questo momento importante in casa Blues. Intervistato dal quotidiano danese BT, il difensore Andreas Christensen ha raccontato del suo difficile momento personale dopo l’arrivo in panchina dell’ex tecnico del Napoli soffermandosi sui suoi bisogni e la sua voglia di giocare.

DIFFICILE – “È un periodo complicato, la squadra gioca un gran calcio e fa risultati, ma io non sto trovando molto spazio. È qualcosa che dipende da me, devo cercare di cambiare il volto a questa stagione, visto che nelle ultime tre annate ho sempre giocato con continuità”. Poi il difensore danese, ha spiegato il suo particolare momento. Il giovane centrale è chiuso da Rudiger e David Luiz e per questo ha lanciato un chiaro messaggio ai Blues, con cui ha il contratto in scadenza nel 2022: “Ho 22 anni e non posso avere pazienza all’infinito, un giovane come me ha bisogno di giocare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy