Liverpool, Klopp contro il Burnley: “Stavano giocando a bowling…”

Liverpool, Klopp contro il Burnley: “Stavano giocando a bowling…”

Il tecnico dei Reds furioso per l’atteggiamento degli avversari

di Redazione ITASportPress

Il Liverpool passa contro il Burnley, in rimonta, e si porta a -2 dalla capolista Manchester City. Tutto, o quasi, secondo i migliori auspici per i Reds: infatti, nonostante il risultato favorevole, ci sono alcune note stonate che il tecnico Jurgen Klopp ha tenuto a sottolineare con una certa vena di rabbia.

Il comportamento della squadra di casa ha scatenato l’ira dell’allenatore tedesco che ha ritenuto eccessivamente aggressivo l’atteggiamento dei giocatori del Burnley senza risparmiare alcune critiche sia ai giocatori che al direttore di gara che ha concesso interventi davvero al limite per tutto l’arco della partita. Tackle, spinte e spallate che hanno anche portato all’infortunio, che sembra essere grave, del difesore Reds Joe Gomez.

BOWLING – Al termine della gara, Klopp si è detto piuttosto contrariato e, come riporta il Sun, ha spiegato: “Ho detto all’arbitro dopo il primo placcaggio, perché di questo si è trattato, ‘per favore, devi dire ai giocatori che non possono farlo'” – ha commentato l’allenatore del Liverpool riguardo l’eccessiva foga negli interventi da parte dei calciatori del Burnley – “Non era un vero fallo, ma non possono farlo. È stato come giocare a bowling perché poi p successo quattro o cinque volte. Joe si è infortunato e probabilmente è qualcosa di grave, non una cosa lieve”. “L’aggressività fa parte del calcio ma si deve fare attenzione. Fare scivolate di sei o sette metri: questi tempi sono finiti. Di solito l’arbitro non ti permette di farlo. Vogliamo tutti vincerem, ma c’è modo e modo. Qualcuno devi dire ‘basta, smetti di farlo’. Fai ancora due passi e un intervento normale. Quello che è successo a Joe Gomez è stata una sfortuna, ma gli arbitri avrebbero dovuto dire ai giocatori del Burnley di smetterla di fare certi interventi col campo bagnato”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy