Manchester City, Guardiola mette pace dopo il rigore sbagliato contro il Liverpool: “Colpa mia”

Manchester City, Guardiola mette pace dopo il rigore sbagliato contro il Liverpool: “Colpa mia”

Polemiche interne dopo l’errore dal dischetto di Mahrez, che ha soffiato la battuta a Gabriel Jesus

di Redazione ITASportPress

Sbagliare un rigore si può, litigare per un compagno per calciarlo molto meno. È questa una delle regole non scritte più note nel mondo del calcio, quella che porta un allenatore ad arrabbiarsi più per il siparietto tra compagni nei pressi del dischetto che per l’eventuale errore al momento della battuta.

Eppure, come insegnano bene Cavani e Neymar, di storie così ne è pieno il calcio. Un altro esempio è arrivato da Manchester, dove la sfida al vertice della Premier tra il City e il Liverpool ha deluso tutti sul piano dello spettacolo.

A scalfire lo 0-0 poteva però essere il penalty concesso nel finale alla squadra di Guardiola, ma sbagliato da Riyad Mahrez. Un errore che vale davvero doppio, proprio perché commesso in uno scontro diretto, e preceduto dalla discussione tra l’ex Leicester e Gabriel Jesus su chi si sarebbe dovuto prendere la responsabilità di sfidare Alisson dagli undici metri.

Al termine della partita i due compagni hanno discusso a lungo con Guardiola nei panni del paciere. Nelle interviste poi il tecnico catalano ha prima minimizzato l’errore per poi assumersi la responsabilità e discolpando Mahrez: “Mi sono scusato con Gabriel Jesus, voleva tirare ma è stata una mia decisione. Il rigorista è Aguero che però era in panchina. In allenamento Riyad ha sempre tirato bene e mi sentivo sicuro nel fargli calciare il rigore. Il prossimo andrà dentro, sono cose che succedono”.

Sarà, fatto sta che i primi passi di Mahrez a Manchester, con appena due reti in dieci partite, solo due delle quali da titolare, non sono stati esaltanti e che questa era l’occasione buona per la svolta…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy