Manchester United, Dalot cuore d’oro: regala un bus alla sua squadra d’origine col primo stipendio

Manchester United, Dalot cuore d’oro: regala un bus alla sua squadra d’origine col primo stipendio

Il terzino e il gesto nei confronti del Fintas Football School

di Redazione ITASportPress

Un omaggio al suo primo club. Così il giovane terzino del Manchester United Diogo Dalot ha voluto ringraziare, e aiutare, il piccolo Fintas Football School, club nel quale è cresciuto da bambino prima del suo passaggio al Porto a soli 9 anni.

REGALO – Un bus per spostarsi e andare a giocare in trasferta. Un regalo, apparentemente normale, soprattutto per un giocatore del Manchester United, ma che raccoglie tanto affetto e moltissima riconoscenza, pagato son parte del suo primo stipendio ricevuto proprio dai Red Devils. Dalot ha commosso il Fintas Football School ed in modo particolare Luís Travassos, coordinatore e dirigente del club, che ha raccontato la vicenda ad A Bola: “Diogo ha preparato tutto in gran segreto, ha messo da parte dei soldi dal suo primo stipendio ricevuto dal Manchester United per regalarci questo nuovo autobus per la squadra. Per noi, che abbiamo così tanti problemi finanziari e davvero poche risorse, il regalo è stato veramente enorme. Ogni piccolo aiuto che riceviamo è meraviglioso”, ha detto l’uomo che poi ha raccontato: “Mi ha chiamato, era in viaggio verso il campo per una partita. Ci siamo sentiti su Skype. Mi ha detto di uscire fuori e lì ho visto l’autobus che ha regalato al club. È stato uno choc, aveva organizzato tutto senza dire niente a nessuno”.

Dalot era stato ceduto al Porto, e il piccolo Fintas Football School non aveva ricevuto nulla in cambio. Motivo in più per il calciatore di ricompensare il suo primissimo club che lo ha lanciato al grande calcio.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. enzoruscon_2808205 - 3 mesi fa

    Bello leggere questo episodio……..per fortuna c’è anche Chi la fortuna non logora la memoria .BRAVO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy