Manchester United, il caso di Solskjaer: dall’imbattibilità ai record negativi

Manchester United, il caso di Solskjaer: dall’imbattibilità ai record negativi

Il tecnico dei Red Devils ha il peggior ruolino tra i tecnici confermati per la prossima stagione

di Redazione ITASportPress

C’era una volta l’imbattibile Manchester United. No, non bisogna tornare necessariamente ai tempi di Sir Alex Ferguson. Anche in questa difficilissima stagione i Red Devils hanno assaporato la sensazione di essere invincibili per chiunque. Tutto ha avuto inizio con l’arrivo di Ole Gunnar Solskjaer al posto di José Mourinho. L’eroe della finale di Champions 1999 si è presentato con un ruolino impressionante: otto vittorie in altrettante gare a partire dal suo insediamento. La prima sconfitta è arrivata solamente nell’andata degli ottavi di finale contro il Paris Saint-Germain. Un k.o. reso indolore dalla vittoria in terra francese nel ritorno. Questi risultati hanno convinto la dirigenza dei Red Devils ad affidargli la gestione della squadra anche per la prossima stagione. Ma nelle ultime settimane il rendimento è stato disastroso: nelle ultime nove gare, cioè dopo l’impresa di Parigi, sono arrivate ben sette sconfitte, contrapposte a due sole vittorie. Un’incredibile involuzione. Solskjaer, tra i tecnici già confermati per la prossima stagione, ha il peggior ruolino nelle ultime sette partite. Ma non sono le uniche statistiche preoccupanti: era dal 1962 che i Red Devils non vivevano una situazione così difficile. E l’ultima sconfitta interna per 2-0 non si verificava dal 1991. Un’eternità fa. A suo modo, il Manchester United 2018/19 è entrato tristemente nella storia della Premier League…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy