Retroscena derby di Manchester, Sterling rivela: “In campo Juan Mata mi ha detto…”

Retroscena derby di Manchester, Sterling rivela: “In campo Juan Mata mi ha detto…”

Anche Guardiola dalla parte del giocare dei Red Devils

di Redazione ITASportPress

A quasi un mese di distanza dal derby di Manchester tra Citizens e Red Devils, in Inghilterra rivelano un retroscena riguardante il finale di match.

Sul risultato di 3-1, Juan Mata, centrocampista del Manchester United avrebbe redarguito Raheem Sterling per aver mancato di rispetto agli avversari. Infatti, il giovane talento del City, con il punteggio ormai acquisito, si sarebbe divertito a fare dribbling e giocate per accendere il pubblico e gli “Olé” della tifoseria. Questo comportamento è stato definito poco sportivo, specie in quel momento in cui il risultato era ormai acquisito. Insieme al giocatore della squadra di Mourinho, anche lo stesso allenatore dei Citizens, Pep Guardiola, avrebbe sgridato il proprio giocatore per un atteggiamento non consono.

A raccontare quanto avvenuto, è lo stesso attaccante esterno Sterling che, come riporta il Sun, ha raccontato al Times come sono andate le cose, almeno secondo la sua visione dei fatti.

INVOLONTARIOSterling ha sottolineato la sua innocenza e ha affermato che non era sua intenzione mancare di rispetto a nessuno: “Stavo tenendo la palla nell’angolo. Posso capire se avessimo perso la palla, e fossi andato a terra dall’altra parte, ma stavo solo cercando di perdere tempo, attirando un fallo. Non stavo cercando di mancare di rispetto a loro. Non lo farei capace”. Poi aggiunge: “Stavo solo cercando di tenere la palla nell’angolo e intrattenere i fan allo stesso tempo. Non sono il tipo che fa certe cose. Juan Mata mi detto: ‘Mostra un po’ di rispetto'”.

PECCATO DI GIOVENTU’ – Anche lo stesso allenatore del Manchester City, Pep Guardiola è sembrato schierarsi con il suo avversario giudicano il comportamento di Sterling inappropriato: “Ha fatto alcuni movimenti con le gambe che potevano essere evitati: è giovane e imparerà”.

Vedremo se Sterling seguirà i consigli dei più grandi ed esperti o se continuerà a fare di testa sua la prossima volta…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy