Son cuore d’oro: donazione alle vittime dell’incendio in Corea del Sud

Son cuore d’oro: donazione alle vittime dell’incendio in Corea del Sud

“Qualcosa di doveroso per il mio Paese”

di Redazione ITASportPress

Il gigantesco incendio avvenuto in Corea del Sud lo scorso 5 aprile ha provocato tanti danni al Paese e alle tante vittime che hanno perso la propria abitazione e, anche la vita. Sono, infatti, due le persone che hanno perso la vita in quello che è stato definito uno dei più vasti incendi della storia della Corea. Oltre 400 case distrutte e centinaia di persone che risultano adesso senzatetto.

Ad andare in soccorso del suo Paese, è stato il giocatore del Tottenham Son Heung-min che ha donato circa 100.000 sterline alle vittime dell’incendio mortale. Il fuoco ha attraversato la regione montuosa nord-orientale vicino al confine con la Corea del Nord, costando la vita anche a due persone.

DOVEROSO – Al termine dell’ultima gara giocata dal club inglese, Son, interrogato sulla sua donazione, ha dichiarato: “I soldi donati non sono nulla rispetto a quando hanno perso le vittime dell’incendio. Penso sia qualcosa di doveroso per me stare vicino al mio Paese. Dovevo fare qualcosa per quanto accaduto. I soldi non significano nulla, bisogna pensare alle persone e a farle stare bene il prima possibile”, ha detto l’attaccante degli Spurs.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy