Spartak, Glušakov: “In estate al mare, in inverno a giocare. Non è normale”

Spartak, Glušakov: “In estate al mare, in inverno a giocare. Non è normale”

Le parole del capitano biancorosso sul prossimo incontro dei suoi giovedì a Samara, contro il Kryl’ja Sovetov di Cristian Pasquato.

Commenta per primo!

Denis Glušakov, capitano dello Spartak, ha voluto commentare la proposta avanzata dalla società biancorossa di posticipare l’incontro infrasettimanale di giovedì a Samara, contro il Kryl’ja Sovetov, a fine febbraio. Effettivamente l’inverno russo, arrivato con qualche settimana di anticipo, ha condizionato molte partite. Ultima proprio quella del Kryl’ja Sovetov contro il Tom’, giocata domenica.

“A Tomsk abbiamo giocato con -13 gradi. Nonostante la temperatura il campo era in condizioni ottimali. Siamo pronti a giocare in qualsiasi condizione, per un giocatore l’importante è non infortunarsi. Siamo pronti a giocare anche a Samara. Ho sentito la proposta di posticipare l’incontro al 26 febbraio, durante la sosta. In quel momento saremo in ritiro in Spagna, credo sia una soluzione scomoda. Vogliamo giocare adesso, speriamo che il campo sia in buone condizioni e che gli avversari non scendano in campo con la divisa bianca. Domenica ho seguito la loro partita contro il Tom’, sono rimasto a bocca aperta, si confondevano con la neve presente sul campo. Ad ogni modo, in estate siamo a mare a nuotare, in inverno siamo sotto la neve a giocare. Non credo sia normale tutto ciò”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy