Spartak, l’esonerato Carrera “bloccato” in Russia fino al 7 novembre per un motivo

Spartak, l’esonerato Carrera “bloccato” in Russia fino al 7 novembre per un motivo

Il tecnico italiano è stato esonerato lo scorso 22 ottobre dopo il k.o. intero contro l’Arsenal Tula

di Redazione ITASportPress

L’ex capo allenatore dello Spartak, Massimo Carrera oggi in conferenza stampa ha dichiarato che rimarrà nella capitale della Russia fino al 7/8 novembre. Secondo il canale  Spartak-inside, la ragione è dovuta alle tasse.

Entro questa data, il 54enne italiano raggiungerà i 185 giorni in Russia e sarà considerato un residente fiscale. Quindi l’imposta sul reddito personale che dovrà pagare è del 13%. Se Carrera dovesse lasciare la Russia ora, sarebbe costretto a pagare il 50% delle tasse per il 2018 in Italia.

Ricordiamo che Carrera è stato licenziato il 22 ottobre. Sotto la guida del club rosso e bianco l’ex della Juventus ha vinto il campionato russo nella stagione 2016/17 e la Supercoppa 2017.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy