Touré, l’agente: “Yaya ama il calcio e ha rifiutato la Cina, Witsel invece è legato solo al denaro”

Touré, l’agente: “Yaya ama il calcio e ha rifiutato la Cina, Witsel invece è legato solo al denaro”

“Ad avere importanza qui è la mentalità del giocatore e basta”

Commenta per primo!

Dmitrij Seljuk, agente di Yaya Touré, non è uno che ama parafrasare i propri pensieri. Anzi, si è sempre contraddistinto per la sua schiettezza. Anche questa volta non è da meno. Il russo ha commentato il trasferimento in Cina di Axel Witsel, paragonando il belga al suo assistito centrocampista del Manchester City.

Certe offerte non si possono rifiutare? Non sono per nulla d’accordo con Witsel. Lo scorso anno Tourè, a 32 anni, ha rifiutato un’offerta ancora più prestigiosa di quella proposta al belga. Ad avere importanza qui è la mentalità del giocatore e basta. C’è chi ama il calcio, chi, invece, come Witsel, è legato solo al denaro. Oggi in molti hanno preso questa strada, ma non è quella di Yaya, nonostante già da una settimana ha la possibilità di trattare con altri club perchè in scadenza a giugno.
Tra le altre cose, in Cina un giocatore come Touré non c’è. Ha sempre giocato tutti gli incontri per 90 minuti, è un leader della sua squadra. Vincere la Champions, la Liga e la Premier League è davvero difficile, sono in pochi ad esserci riusciti e Yaya è uno di questi. considerato come gioca, ha ancora altri 5 anni almeno per potersi esprimere a questi livelli“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy