Wuhan Zall, Ferrara: “Mangio cobra e ascolto Emma nello spogliatoio. Su Maradona…”

Wuhan Zall, Ferrara: “Mangio cobra e ascolto Emma nello spogliatoio. Su Maradona…”

“Per tre anni e mezzo sono rimasto fermo dopo aver allenato la Sampdoria, questa è stata l’occasione ideale per rimettermi in gioco”

di Redazione ITASportPress

Ciro Ferrara, allenatore del Wuhan Zall, ha rilasciato una lunga intervista a La Repubblica. Ecco quanto dichiarato dal tecnico napoletano:

CINA – “Sono arrivato a luglio, caldo allucinante e umidità pazzesca. Due giorni dopo, un’alluvione da fine del mondo. La hall tutta allagata e lo stadio completamente inondato. Penso: ‘complimenti, Ciro, porti proprio bene’. In Cina ho mangiato di tutto, questo tipo di cucina mi piace: ho mangiato cobra, riccio e vermi fritti compresi”.

SPOGLIATOIO – “La musica la mette Massimo, il nostro preparatore atletico. Una volta passò ‘Volare’ e lui, che adesso Lippi ha voluto anche in Nazionale, ha spiegato il motivo: ‘È la versione di Emma: bella carica, dà il ritmo giusto'”.

OBIETTIVI – “La proprietà è stata fantastica: adesso stanno addirittura pensando di costruire un centro sportivo nuovo. Abbiamo obiettivi grandissimi. Per tre anni e mezzo sono rimasto fermo dopo aver allenato la Sampdoria, questa è stata l’occasione ideale per rimettermi in gioco. Soldi? Sono ovviamente un fattore, ma non sono qui solo per quello”.

MARADONA – “Diego devo solo ringraziarlo per quello che ha regalato a me e alla mia città. E pensate che potrebbe combinare quaggiù: a livello di immagine, per loro, sarebbe un botto. Anzi, quasi quasi lo invito, anche se non posso promettergli una maglia da titolare…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy