ACIREALE, colpo di scena: si dimette il ds. Sorbello: “Situazione insostenibile”

ACIREALE, colpo di scena: si dimette il ds. Sorbello: “Situazione insostenibile”

di Redazione ITASportPress

Dopo l’esperienza in serie B, l’As Acireale calcio si è infilata un un tunnel senza vie d’uscita. Crisi economica e tecnica hanno portato il club granata a precipitare tra i dilettanti. La nomina pochi giorni fa di Orazio Sorbello, acese doc ed ex calciatore di Acireale, Catania e Padova, nelle vesti di nuovo direttore sportivo, sembrava aver portato un po’ di serenità nel sodalizio acese. Ma il dirigente ha fatto subito marcia indietro come spiega in una nota inviata alla nostra redazione.

Nella tarda serata di ieri dopo una giornata travagliata, ho maturato la decisione di rinunciare all’incarico assegnatomi

dalla dirigenza granata, ruolo che avevo accettato con grande entusiasmo, buttandomi a capofitto in questa nuova

avventura, affascinante ma al tempo stesso piena di grandi responsabilità, pur conoscendo le notevoli difficoltà

economiche in cui versava il club. Rispettando le direttive impartitemi dalla proprietà, in questi venti giorni ho

praticamente dimezzato il budget necessario per completare la stagione in corso, al tempo stesso non indebolendo

l’organico, ma arrichendolo, secondo il mio punto di vista, di nuovi calciatori, alcuni dei quali dell’hinterland, che,

insieme ai tesserati rimasti, hanno accettato di sposare la nostra causa con entusiasmo e forti motivazioni Qualcos’altro

di rilevante sarebbe stato fatto in questi ultimi giorni di mercato, con trattative importanti, già sul punto di

essere definite, affinchè con la dovuta serenità si raggiungesse l’obiettivo minimo, almeno  per quest’anno, di mantenere la

categoria  Con il passare dei giorni, nonostante le rassicurazioni verbali fornitemi dalla società, la situazione è diventata sempre più difficile, insostenibile, dal mio punto di vista, secondo il mio modo di intendere e fare calcio a certi livelli, come Acireale e i suoi tifosi indubbiamente meritano, a prescindere dalla categoria di appartenenza. A malincuore ho pertanto deciso di rinunciare all’incarico assegnatomi dal Presidente’ Avv. Pennisi e dall’Amministratore Delegato Dott.Cocuzza, due persone che

già in passato si sono adoperate per il bene dell’Acireale e che ne sono certo continueranno nell’immediato presente e

nel futuro a prodigarsi fortemente per i colori granata. Ringrazio il tecnico Marra, il preparatore dei portieri Mister Mirarchi, all’allenatore in seconda, Mister Salvo Pennisi, il preparatore atletico, Prof. Cristian Bella, i calciatori e tutti i collaboratori della società per la disponibilità e la sensibilità dimostratami e l’impegno profuso con grande professionalità.

Orazio Sorbello

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy