Albania, Memushaj: “Battere l’Italia? Mi viene da piangere. Ricco premio in denaro dopo l’Europeo”

Albania, Memushaj: “Battere l’Italia? Mi viene da piangere. Ricco premio in denaro dopo l’Europeo”

“Il nostro sogno non è finito in Francia, ma continua. Abbiamo capito di poter giocare alla pari contro nazionali più forti e con una storia più grande della nostra”

Non solo Gianni De Biasi. Nell’Albania che sfiderà gli azzurri a Palermo nel match valevole per le qualificazioni ai Mondiali 2018, c’è anche un altro pezzo di “Italia”: il centrocampista Ledian Memushaj. Intervistato da La Repubblica, il capitano del Pescara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Battere l’Italia? Al solo pensiero mi viene da piangere. All’Europeo siamo stati molto sfortunati, abbiamo giocato tre ottime partite, al nostro ritorno in patria siamo stati accolti come degli eroi, il premier Rama ha concesso a ognuno di noi il passaporto diplomatico e un ricco premio in denaro. Il nostro sogno non è finito in Francia, ma continua. Abbiamo capito di poter giocare alla pari contro nazionali più forti e con una storia più grande della nostra”.

L’intervista completa in edicola con “La Repubblica”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy