All’Empoli il trofeo Cinco Violinos: battuto lo Sporting Lisbona ai calci di rigore

All’Empoli il trofeo Cinco Violinos: battuto lo Sporting Lisbona ai calci di rigore

Dopo l’1-1 ai tempi regolamentari, i toscani vincono ai calci di rigore 6-5

di Redazione ITASportPress

Allo stadio José Alvalade di Lisbona, è sceso in campo l’Empoli del tecnico Andreazzoli contro i padroni di casa dello Sporting. Nell’amichevole valida per il torneo Cinco Violinos, buona prova dei toscani che dopo essere passati in svantaggio hanno trovato il gol del pareggio grazie al nuovo arrivato Antonino La Gumina, acquisto di mercato più caro della storia del club. Dopo i tempi regolamentari finiti in parità, la sfida si è decisa ai rigori dove

FORMAZIONI – Portoghesi in campo l’ex Sampdoria Viviano in porta, coperto da una linea a quattro con Coates e Mathieu centrali. Ci sono anche due conoscenze del nostro campionato Nani e Bruno Fernandes in campo. Dost il riferimento avanzato. La formazione ospite scende in campo invece con Terracciano tra i pali, l’esporto Pasqual sulla corsia sinistra e il duo d’attacco Caputo-La Gumina.

SPORTING LISBONA (4-2-3-1): Viviano, Ristovski, Coates, Mathieu, Jefferson Moreira; Battaglia, Misic; Nani, Bruno Fernandes, Acuna; Dost. A disposizione: Ferreira, Pinto, Pereira, Montero, Mane, Salin, Belloli, Petrovic, Wendel, Gaspar, Maximiano Cabral. Allenatore: Peseiro

EMPOLI (4-3-1-2): Terracciano; Di Lorenzo, Veseli, Maietta, Pasqual; Bennacer, Rasmussen, Traore; Zajc; Caputo, La Gumina. A disposizione: Provedel, Fulignati; Brighi, Jakupovic, Lollo, Romagnoli, Untersee, Capezzi, Marcjanik, Krunic, Mraz. Allenatore: Andreazzoli

IL MATCH – Parte subito forte la squadra di casa che trova il gol, annullato poi per fuorigioco, al 13′ minuto con Dost. Risponde l’Empoli al 21′ con il cross di Pasqual che trova Caputo: l’attaccante tocca debolemente. Pochi minuti più tardi altra occasione per i toscani, sempre con Caputo che non trova lo specchio della porta dopo un bel servizio di Zajc. Allo scadere del primo tempo, una mischia in area favorisce Dost che non riesce a mettere dentro la rete del vantaggio per i portoghesi. Il primo tempo termina sullo 0-0. La ripresa parte subito con qualche cambio che forse favorisce lo Sporting. Dopo un primo tentativo, arriva l’1-0 dei padroni di casa con Misic: cross dalla sinistra allontanato male dalla difesa azzurra, e Misic con un destro a giro da fuori area supera Provedel. Immediata la risposta empolese: Zajc si libera in area, palla che arriva a Traore che mette in rete: l’ivoriano è però in posizione irregolare e il gol del pari è dunque annullato. Preludio al gol per i toscani che vanno a segno dieci minuti dopo: è il 69′, Krunic serve Traore, tacco del numero 8 azzurro a liberare La Gumina che fa partire un destro ad incrociare che batte Viviano. 1-1 meritato per gli uomini di Andreazzoli. Girandola di cambi da ambe due le parti. Arriva un’altra occasione per La Gumina che questa volta sbaglia. A dieci dal termine ecco che lo Sporting ha l’occasione più ghiotta del secondo tempo per chiudere il match: da azione d’angolo Battaglia di testa e Provedel che si supera mandando la sfera sulla traversa. I tempi regolamenti finiscono in pareggio e si va ai calci di rigore. Dal dischetto vince l’Empoli 6-5 grazie al gol decisivo del danese Jacob Rasmussen che regala la vittoria e il torneo Cinco Violinos.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy