Arsenal, allarme Özil: ecco il clamoroso motivo per cui il rientro in campo sta slittando

Arsenal, allarme Özil: ecco il clamoroso motivo per cui il rientro in campo sta slittando

Il tedesco è fuori da ottobre a causa di problemi alla schiena

di Redazione ITASportPress

Fuori gioco dal 5 ottobre, data della sua ultima in Europa League contro il Qarabag, interrotta al 25′ a causa del persistere del dolore alla schiena, Mesut Özil sta per ritrovare un’Arsenal che vola, senza sconfitte da 20 partite e sempre più vicina al terzo posto del Chelsea, oltre che qualificata in carrozza ai sedicesimi di Europa League.

Ovviamente, però, il contributo del centrocampista tedesco, ancora di più dopo l’annuncio dell’addio alla Nazionale, sarà preziossimo per Unai Emery, che alla vigilia della partita contro il Manchester United ha fatto il punto sullo stato di salute dell’ex Real: “Mesut sta lavorando da solo e non è ancora pronto per essere impiegato”.

Tutto ok, fin qui, se non fosse che si sta diffondendo il sospetto che il rientro di Özil vada per le lunghe a causa della passione sfrenata del giocatore per i videogiochi e in particolare per Fortnite.

Secondo quanto riportato dal Daily Star, Özil ha infatti disputato negli ultimi tempi 5.221 partite, per una media di circa cinque ore giornaliere. Nulla di strano? Non proprio, perché secondo quanto descritto dalla Bild, dopo aver consultato un luminare del settore, questo “sforzo fisico” potrebbe aggravare il problema alla schiena del tedesco, facendone slittare il ritorno in campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy