Atalanta, Gomez chiama l’Italia: “Va cambiata la regola Fifa”

Atalanta, Gomez chiama l’Italia: “Va cambiata la regola Fifa”

“Futuro? Nel calcio non si sa mai quello che può succedere”

Nella vittoria di ieri pomeriggio contro il Pescara, l’assoluto protagonista è stato Alejandro Gomez. L’attaccante argentino dell’Atalanta firmato due delle tre reti messe a segno dalla squadra di Gian Piero Gasperini. Il ‘Papu’ è diventato l’idolo indiscusso della tifoseria per via delle suo rendimento e per la sua stravaganza sui social. L’ex Catania quest’oggi, ha cambiato mestiere diventando cuoco nella Piadineria Casa Maioli. Raggiunto dai microfoni di Premium Sport, il classe 1988 ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Crediamo all’Europa League, siamo lì anche se sappiamo che sarà una lotta durissima con grandi squadre. Giocheremo tante partite in casa e dobbiamo sfruttare il fattore campo. Quanti gol punto a fare? Vediamo se posso farne tre o quattro in più: sarebbe spettacolare e significherebbe che la squadra continua a vincere. Abbiamo un nutrizionista, mangiamo molto bene e cerchiamo di rispettare la dieta, per fortuna non è vegana”.

NAZIONALE ITALIANA“Ho giocato per l’Under 20 argentina e non avevo ancora la cittadinanza italiana. Per poter giocare con la nazionale azzurra dovevo avere il doppio passaporto. E’ una regola Fifa che va cambiata, non so se gli avvocati Figc siano al lavoro. Senza questo problema burocratico probabilemente adesso sarei con Petagna a Coverciano”.    

PETAGNA“Ho fatto i complimenti a Petagna per la convocazione, sono contentissimo per lui perché per me è come un fratello. Spero che possa esordire, è una grande esperienza e se la deve godere”.

FUTURO“Non ci penso. La testa è tutta concentrata sull’Atalanta e finché sarò qui darò il massimo per questa maglia. Poi nel calcio non si sa mai quello che può succedere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy