Barcellona, l’ex Abidal: “Durante la malattia Messi non voleva vedermi”

Barcellona, l’ex Abidal: “Durante la malattia Messi non voleva vedermi”

L’ex difensore dei blaugrana svela un amaro retroscena: “Mandai un video ai compagni, ma mi risposero: ‘Sembri un cadavere'”

Commenta per primo!

Che il rapporto tra Eric Abidal e il Barcellona durante i duri mesi della battaglia contro il cancro del difensore francese contro il cancro non sia stato sempre idilliaco lo si sapeva già. Non solo, insomma, la famosa scena della coppa della Champions fatta alzare dal capitano Puyol ad Abidal, ormai guarito, al cielo di Wembley nel 2011, ma anche le polemiche per il distacco e, si apprende ora, qualche scontro con i compagni.

Durante la trasmissione “Ma part d’ombre’, in onda su Canal+, Abidal ha infatti raccontato il proprio calvario e l’inattesa reazione di Leo Messi quando il difensore decise di mandare un video per incoraggiare i compagni prima di una partita importante:

“Mandai un video ai compagni per dare loro coraggio, ma sapete cosa mi rispose Messi? ‘Non mandarci cose così che ci fanno male’. Io mi vedevo bene, dissi ‘forza, ragazzi’, però i compagni mi dissero che mi vedevano come un cadavere e che questo li rendeva tristi”.

Tutt’altra la reazione quando a trovare Abidal andò Henry: “Mi misi a piangere come un bambino. Non volevo che mi vedesse così, ma fu bello vederlo. Il dolore che provai durante la malattia è stato il più acuto della mia vita. Era insopportabile, come un coltello dentro di me. Quando i dottori mi dissero che dovevo operarmi ancora ero felice, non potevo più reggere quella sofferenza”.

Eric Abidal e l’ultimo desiderio del piccolo Pol

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy