Barcellona shock, Messi può liberarsi a costo zero nel 2020

Barcellona shock, Messi può liberarsi a costo zero nel 2020

Il club catalano vuole legarsi a vita con l’argentino: l’obiettivo è farlo giocare nel nuovo stadio, pronto nel 2021

di Redazione ITASportPress

L’ultimo dei tanti rinnovi di contratto che Leo Messi ha siglato con il Barcellona risale giusto a undici mesi fa: era il 25 novembre 2017 quando fu ufficializzato l’estensione dell’accordo tra La Pulce e il club catalano fino al 30 giugno 2021. Per quella data l’argentino avrà 34 anni, ma sono in molti a scommettere sul fatto che prima di quella scadenza le parti stipuleranno un nuovo accordo per prolungare.

A quell’età, infatti, un calciatore come il fuoriclasse di Rosario sarebbe ancora in grado di fare la differenza in ogni club del mondo e allora, siccome la volontà in Catalogna è quella di legare Leo al Barça per tutta la carriera, ecco che spuntano già le prime voci sul rinnovo.

A riportarle è il Mundo Deportivo, secondo il quale la dirigenza blaugrana ha già pronta la proposta per spostare la scadenza più avanti di una o due stagioni, quindi fino al 2022 o 2023. A scegliere sarà lo stesso giocatore, al quale del resto la società ha lasciato ampie “vie di fuga”: se è vero infatti che la clausola rescissoria sull’attuale contratto è di 700 milioni, lo è anche che sul contratto del giocatore c’è una clausola che dal 2020 permetterà a Leo lo svincolo qualora il Barcellona perdesse competitività a livello internazionale.

Scenario ai limiti dell’irrealizzabile e comunque in caso di divorzio la scelta di Messi potrebbe essere quella di chiudere la carriera in squadre di secondo piano nella mappa del calcio mondiale, come successo a Xavi e Iniesta, volati rispettivamente in Qatar e in Giappone.

La proposta, che sarà recapitata non prima del prossimo gennaio, dovrà quindi essere valutata attentamente da Messi, che la società del Barcellona punta a far giocare nel nuovo Camp Nou, pronto per il 2021.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy