Besiktas, il gatto invasore costa una maxi-multa

Besiktas, il gatto invasore costa una maxi-multa

Il felino aveva attraversato il campo durante il ritorno degli ottavi di Champions contro il Bayern Monaco

di Redazione ITASportPress

Alla UEFA è tempo di sentenze. Così all’indomani della punizione, mite, inflitta alla Roma per gli incidenti accaduti poche ore prima dell’andata della semifinale di Champions contro il Liverpool, che portarono al ferimento del tifoso dei Reds Sean Cox, tuttora ricoverato in gravi condizioni, anche il Besiktas ha conosciuto la propria “condanna”, seppur per una colpa assai minore.

Durante la partita di ritorno degli ottavi di Champions contro il Bayern Monaco, giocata a Istanbul lo scorso 15 marzo, un gatto randagio aveva inscenato una vera e propria invasione di campo costringendo l’arbitro, peraltro proprio quel Michel Oliver che poche settimane dopo sarebbe diventato famoso in tutto il mondo per la discussa direzione di Real Madrid-Juventus, a sospendere la gara fino alla fine… naturale dell’invasione, dal momento che il felino era riuscito a scappare a tutti i tentativi di presa, lasciando il campo solo motu proprio scavalcando con classe i cartelloni pubblicitari.

Ebbene, la UEFA aveva subito aperto un’inchiesta sull’accaduto, che ha portato ad una sanzione di 34.000 euro per il Besiktas. L’episodio è stato giudicato una “insufficienza organizzativa”, ma la multa comprende anche il lancio di oggetti da parte della tifoseria, delusa per l’andamento della partita, vinta 3-1 dal Bayern che già si era imposto nettamente all’andata per 5-0.

Istanbul, va in scena il gatto invasore

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy