Caso Ronaldo, il Real Madrid contrattacca: “Nessuna coercizione sul giocatore per pagare la Mayorga”

Caso Ronaldo, il Real Madrid contrattacca: “Nessuna coercizione sul giocatore per pagare la Mayorga”

Il club spagnolo intraprende un’azione legale contro il quotidiano portoghese ‘Correio da Manhã’

di Redazione ITASportPress

Dopo la controffensiva di Cristiano Ronaldo e del suo pool di avvocati, che hanno puntato il dito contro il Real Madrid, accusato di aver costretto l’attaccante a “comprare” nel 2010 il silenzio di Kathryn Mayorga, l’ex modella che accusa il portoghese di violenza sessuale avvenuta nel 2009, ma anche contro un presunto pirata informatico che avrebbe manipolato documenti e prove, ora tocca al club campione d’Europa difendersi proprio dalla notizia che lo vedrebbe coinvolto nella vicenda.

Attraverso un comunicato ufficiale, infatti, il Real Madrid ha smentito con forza la notizia riportata dal giornale portoghese Correio da Manhã.

Di più, la società del presidente Perez ha annunciato di aver intrapreso un’azione legale contro il quotidiano lusitano per la pubblicazione di un’informazione completamente falsa che tenta di danneggiare seriamente l’immagine del club. Il Real Madrid non era a conoscenza della notizia riportata dal quotidiano e non può avere fatto nulla su qualcosa che non sapeva”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy