Cassano: “L’Entella merita la Serie B. Higuain è il più forte centravanti del mondo”

Cassano: “L’Entella merita la Serie B. Higuain è il più forte centravanti del mondo”

L’attaccante barese ha svolto il primo allenamento con la Virtus: aspettando, e sognando, il contratto…

di Redazione ITASportPress

Forse si aspettava qualche tifoso in più, ma dopo due anni e mezzo senza calcio anche i 200 appassionati della Virtus Entella che hanno assistito al primo allenamento di Antonio Cassano con i ‘Diavoli Neri’, possono bastare anche per… l’ego di FantAntonio.

Intervistato da Sky Sport, l’ex attaccante della Sampdoria non si è sbilanciato sulla possibilità di firmare un contratto con la società del presidente Gozzi, limitandosi a ringraziare e a fare un… appello per la riammissione in B: “Oggi è stata una giornata stupenda, ho riassaporato l’erba di un campo e sono felice. Era fondamentale tornare a sentirmi un calciatore. Ringrazio il presidente Gozzi, che si è dimostrato una persona di cuore. Gli ho chiesto la possibilità di potermi allenare, e me l’ha concessa. Spero che domani i giudici valutino il tutto con estrema serietà: incrocio le dita affinché tutto possa andare bene e che possano tornare in Serie B. Il mio eventuale futuro qui? Non lo so, per ora importa solo che l’Entella raggiunga quel che ha meritato, poi vedremo di passo in passo. Per Gozzi si può fare di tutto: restare in B come in C: è uno dei pochi seri ancora presenti nel calcio. Non sarà un problema: per le persone a cui voglio bene io ci sono sempre”.

“È un momento in cui io devo dar conto ai miei figli, far capire loro, dal momento che sono più grandi, che le ‘Cassanate’ si pagano – la riflessione dell’attaccante barese – Sarebbe una delusione per loro vedere il vecchio Cassano. Comunque sono sempre stato bravo… a meno che qualcuno non mi mandi su di giri. Fossi diventato padre prima avrei vinto di più. Dico sempre di non giocare a calcio, ma di fare tennis o altro. È sempre complicato giocare con il cognome del papà. Anche perché dovrebbero essere più bravi. E dopo di me c’è solo Messi…”

Non poteva mancare un accenno alla Serie A attuale. Ecco l’attaccante preferito di Cassano e il mister ideale: “Con chi giocherei ora? Con Higuain, senza dubbio. Penso che con Suarez sia il più forte al mondo: sa fare l’uno-due, dà la palla bene. È al top a livello Mondiale. Da chi vorrei essere allenato? Non lo so. Io penso che quello più forte di tutti, dal punto di vista tattico, sia Prandelli, ed è uno scandalo che non alleni in Serie A. Ci sono tanti giocatori e allenatori scarsi, non è possibile che uno come lui non abbia spazio. Purtroppo la vita va così: questo è il nuovo calcio…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy