Champions League, ufficiale l’introduzione della quarta sostituzione nei supplementari

Champions League, ufficiale l’introduzione della quarta sostituzione nei supplementari

La UEFA si adegua alla decisione della FIFA che ha sperimentato la novità già durante il Mondiale

di Redazione ITASportPress

Prove di “pace” tra UEFA e FIFA. Dopo che il massimo ente calcistico europeo e quello mondiale hanno preso strade diverse sul VAR, utilizzato al Mondiale, ma la cui adozione è stata rinviata per le Coppe europee della prossima stagione, a Nyon hanno deciso di introdurre la quarta sostituzione da utilizzare esclusivamente durante i tempi supplementari nelle partite ad eliminazione diretta  a partire dalla prossima edizione di Champions League, Europa League e Supercoppa Europea, ma anche per la Champions femminile, l’Europeo femminile 2021 e l’Europeo maschile 2020.

Passa quindi la linea del presidente Infantino, subito adottata dai ct delle squadre impegnate al Mondiale, che hanno approfittato di una regola che permette di portare forze fresche in campo nei 30′ supplementari prima degli eventuali calci di rigore.

La UEFA ha quindi accolto l’approvazione giunta dall’International Board lo scorso marzo: Aleksandr Erokhin è stato il primo quarto sostituto nella storia del Mondiale, subentrato a Daler Kuzyaev durante Russia-Spagna al Mondiale, ma l’esperimento era già stato effettuato al Mondiale per Club 2016, quando Alvaro Morata subentrò a Cristiano Ronaldo nella finale contro i Kashima Antlers.

Champions, il Real fa 13: ma quante polemiche…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy