Chelsea, Hazard zittisce il padre: “Parla troppo, sto bene qui”

Chelsea, Hazard zittisce il padre: “Parla troppo, sto bene qui”

Il belga liquida le voci sul Real Madrid, ma non chiarisce il proprio futuro: “Vedremo cosa succederà a fine stagione…”

Commenta per primo!

Quella dei padri-agenti sta diventando ormai una moda nel mondo del calcio, italiano e non. La liberalizzazione della figura del procuratore permette un po’ a tutti di inventarsi rappresentanti di calciatori più o meno famosi, ma a volte avere un genitore come manager può diventare scomodo.

Eden Hazard ne sa qualcosa dopo che nelle scorse settimane era stato il padre-agente Thierry ad anticipare la volontà del figlio di non rinnovare il contratto con il Chelsea in attesa di una proposta del Real Madrid.

L’ex Lille è affascinato dalla possibilità di vestire la maglia blanca, ma dopo la doppietta nel 4-0 al Brighton il numero 10 dei bleus si è affrettato a smontare il caso: “Mio padre ha detto cose sbagliate. Ci ho parlato e ora va tutto bene, io ho ancora 2 anni di contratto col Chelsea e qui sto bene”.

Caso chiuso, quindi? Forse fino a quando l’offerta di Perez non si materializzerà davvero. Perché le frasi successive di Hazard lasciano più che socchiusa la porta ad un possibile addio a Stamford Bridge: Sono concentrato sul mio club e voglio finire l’annata a Londra, poi vedremo cosa succederà”.

Hazard è al Chelsea dal 2012 e ha vinto due edizioni della Premier League e l’Europa League 2013. Il suo contratto scadrà nel giugno 2020.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy